luce led rotonda

LED è l'abbreviazione di light-emitting diode tradotto diodo ad emissione di luce. Si tratta di una tecnologia piuttosto recente che iniziò ad essere utilizzata inizialmente per la costruzione di spie luminose, successivamente ha trovato impiego anche nel settore dell'illuminotecnica.

I LED sono utilizzati soprattutto dai professionisti del design per creare effetti luminosi molto particolari ed impensabili fino a qualche anno fa o nell'illuminazione esterna di edifici dall'architettura particolare, per i semafori e soprattutto per i fanali delle automobili. Inizialmente l'impiego del LED nel settore dell'illuminotecnica non aveva raggiunto uno standard qualitativo ottimale, soprattutto per un problema legato alla scarsa resa luminosa e per la sensibile variazione nel colore della luce che si notava con l'utilizzo. Ora, suparata la difficile fase iniziale, il LED trova un ampio utilizzo nel nostro settore, ma la domanda ricorrente è: il LED conviene sempre?

La tecnologia LED sicuramente presenta notevoli vantaggi: lunga durata, elevata efficienza, scarsa manutenzione, è un'energia VERDE, non c'è la presenza del mercurio e pertanto hanno un basso impatto ambientale. E' necessario sottolineare però, che il LED presenta ancora un costo iniziale piuttosto elevato sia nell'acquisto delle lampade che già nascono con questa tecnologia sia che si vogliano acquistare lampadine di buona qualità per sostituire quelle in uso nelle nostre abitazioni.
Il colore del LED per illuminazione è classificato in Luce Calda, Luce Naturale e Luce Fredda. I LED “Cold White - Luce Fredda” emettono una luce con temperatura di colore di 5000-6000° K (Kelvin) molto indicata per applicazioni esterne. I LED “Warm White- Luce Calda” emettono una luce molto più calda, con una temperatura di colore media di 3000° K. sono indicati per uso interno per evidenziare al meglio i colori in modo brillante. I LED “Natural White - Luce Naturale”, sono ideali per gli ambienti commerciali che devono valorizzare la merce esposta. Si parla di luce naturale con 4.500°K circa.

Ma come si misura l'efficenza del LED? Diciamo che Il ciclo di vita di un LED è di molto superiore rispetto a quello di una lampada a incandescenza o fluorencente e non è inferiore, normalmente alle 50.000 ore. Quindi da ciò si evince che la vita di un apparecchio a LED viene misurata in termini di deprezzamento dei lumen o in parole più semplici "perdita di luminosità " Un LED si considera attivo finché l'apparecchio non abbia raggiunto un deprezzamento dei lumen del 30%. Al raggiungimento delle 50.000 ore è possibile che il LED funzioni ancora ma che abbia un livello di luminosità inferiore, se questo deprezzamento corrisponde o supera il 30% , si considera terminato il suo ciclo di vita. Indicativamente possiamo fornire questo dato: se i LED restano accesi mediamente 18 ore al giorno, 50.000 ore di consumo saranno circa 7 anni e 6 mesi, per un utilizzo di 12 ore al giorno, la durata sarà di 11 anni e 4 mesi ....e per 8 ore? Indovinate voi!!!
 

Luci led bordo piscina

 


E sapete dove si trova la prima LED City al mondo? Non è in Giappone, ma si trova in provincia di Salerno: Torraca. Un piccolo comune di circa 1.300 abitanti dove, nel 2007, la giunta comunale ha deciso di passare alla tecnologia a LED per l’illuminazione pubblica, installando circa 700 punti luce per tutta la cittadina. Ultima curiosità: la luce a led elimina anche l'inquinamento luminoso che impedisce di godere la vista delle stelle dai centri urbani.